Reggio Emilia, 20 dicembre 2017 – Una folla per l’addio a Lorenzo e Kim Benatti (FOTO), cinque e due anni, morti per mano della madre Antonella Barbieri. Tanta gente nel pomeriggio nella chiesa di San Pietro, a Viadana di Mantova, dove si sono svolti i funerali dei due fratellini uccisi tra l’abitazione di Suzzara e la golena del Po a Luzzara, quasi due settimane fa. Già a migliaia, dal giorno prima, hanno preso parte a momenti di preghiera e alla veglia serale, alla camera ardente allestita nella stessa chiesa.

In molti si sono stretti attorno a papà Andrea e ai nonni Davide e Nadia, oltre alla nonna materna, che abita a Reggiolo. In chiesa presenti le istituzioni, con i sindaci di Viadana, Suzzara, Motteggiana, di Luzzara. I funerali sono stati officiati dal parroco, don Antonio Censori. Accanto a lui anche don Emanuele Benatti, di Luzzara, cugino del nonno dei bambini, il quale, rivolto proprio a Kim e a Lorenzo, li ha voluti salutare, pensandoli già in Paradiso, ai quali ha chiesto di “pregare per il papà, in particolare per la mamma. Farete un Natale diverso, tra gli angeli a cantare per noi”, ha concluso. Poi il breve viaggio dalla chiesa al vicino cimitero, tra due ali di folla con schierati i carabinieri, i vigili del fuoco, la Protezione civile, i giocatori del Rugby Viadana, in cui a lungo ha militato papà Andrea.

Intanto, la madre Antonella Barbieri ha lasciato il Santa Maria Nuova di Reggio per essere trasferita in una struttura detentiva e di cura, dove resta in stato di arresto a disposizione della magistratura di Mantova, che indaga sul duplice figlicidio. 

ANTONELLA_27367169_125623