Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Bonterre torna alla carica

Nuova proposta per il concordato del Gruppo Ferrarini

Una nuova proposta di concordato per il Gruppo Ferrarini è stata depositata nei giorni scorsi, in tribunale, dal gruppo Bonterre (di recente divenuto Granterre, formato da Grandi Salumifici Italiani e Parmareggio); si tratta di una proposta concorrente a quella già presentata dal gruppo Pini di Sondrio e da Amco.

Una novità che ha costretto a rinviare l’adunanza dei creditori, attesa per il 12 maggio.

La proposta Bonterre (che ne aveva già presetnata un’altra, poi giudicata non ammissibile) prevede il rilancio dell’azienda attraverso un aumento di capitale da 36 milioni e il trasferimento della produzione da Rivaltella allo stabilimento del gruppo in via Due Canali.

Per i creditori viene proposto il pagamento per cassa di 45 milioni entro 12 mesi dall’omologa del concordato e l’assegnazione di strumenti finanziari di partecipazione che danno il diritto a beneficiare di una parte dei flussi di cassa attesi fino al 2027 per altri 46 milioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?