Botte sotto i portici per uno zaino rubato: un ferito

Zuffa violenta a Reggio: due uomini si picchiano sotto i portici di piazzale Marconi. Interviene la polizia ferroviaria per sedare la lite tra un nigeriano e un tunisino. Il motivo sarebbe un furto precedente. Il tunisino riporta lievi ferite alla testa e intende denunciare l'aggressore.

Botte sotto i portici per uno zaino rubato: un ferito

Botte sotto i portici per uno zaino rubato: un ferito

Attimi di paura ieri mattina tra i passanti e i residenti della zona per una zuffa che si è sviluppata sotto i portici di piazzale Marconi, proprio davanti alla stazione storica di Reggio.

Due uomini, infatti, hanno iniziato a picchiarsi in maniera molto violenta sotto i portici, finché non è intervenuta una pattuglia della polizia ferroviaria dopo aver notato la scena, per dividerli.

Si trattava di un uomo nigeriano di 34 anni e di un tunisno di 31 anni.

Stando alle prime ricostruzioni il nigeriano aveva riconosciuto nel tunisino l’amico di un terzo soggetto che nei giorni scorsi gli avrebbe rubato uno zaino. Avrebbe così avvicinato il magrebino per chiedere spiegazioni e per poter recuperare il suo zaino. Alle insistenti richieste del 34enne, però, il tunisino avrebbe risposto di non sapere nulla di tutto ciò e da lì sarebbero poi partite le botte.

Il tunisino ha riportato una ferita alla testa di lieve entità. Sul posto, oltre alla pattuglia della Polfer, sono intervenuti i sanitari del 118 per medicare il ferito.

Il 31enne ha poi manifestato la volontà di recarsi in questura per denunciare il suo aggressore: nel caso la querela venga formalizzata, il nigeriano verrà dunque denunciato dalla polizia per lesioni personali.

b .s.