Spese con carta di credito altrui
Spese con carta di credito altrui

Rubiera (Reggio Emilia), 14 aprile 2019 – Ha denunciato lo smarrimento della carta di credito, accorgendosi poi che qualcuno aveva usato la stessa carta per acquistare carburante e pagare consumazioni al bar. E’ accaduto a Rubiera, dove i carabinieri hanno indagato sulla vicenda scoprendo l’autore dell’uomo che ha usato il tesserino per fare spese.

Si tratta di un uomo di 37 anni, abitante a Reggio, denunciato per uso fraudolento di carta di credito. Nei guai, con l’accusa di favoreggiamento, pure l’amica barista, che lavora nel locale in cui il 37enne aveva fatto spese, per aver cercato di eludere le indagini delle forze dell’ordine. Il 37enne è stato riconosciuto pure dal benzinaio che gli aveva venduto il carburante, ricevendo il pagamento con la carta di credito risultata smarrita.

In tutto spese per cento euro (per la benzina) e cinquanta euro per la consumazione al bar. Alla fine l’uomo è stato denunciato per uso fraudolento di carta di creduto mentre la barista è finita nei guai per favoreggiamento.