Casa della Comunità, attivo il Puass. Sportello per guidare il cittadino

Via Saragat, il Punto rappresenta un interlocutore privilegiato per famiglie, medici, volontari. Anche senza appuntamento.

Casa della Comunità, attivo il Puass. Sportello per guidare il cittadino

Casa della Comunità, attivo il Puass. Sportello per guidare il cittadino

Un unico sportello per risolvere problemi socio-sanitari complessi come, ad esempio, la presenza in famiglia di un anziano non autosufficiente e con un inizio di demenza. Si tratta del Punto unico di accesso (Puass), nuovo servizio della Casa della Comunità Lorenzo Spreafico. Inaugurato ad aprile, è ancora poco conosciuto: intende essere l’interlocutore privilegiato per utenti, famiglie, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, medici specialisti, operatori sanitari, dei servizi sociali e delle associazioni di volontariato. E Ausl. Grazie a una prima valutazione della domanda del cittadino, svolta dall’assistente sociale presente al Puass, la persona viene sostenuta e accompagnata nell’individuazione del servizio e del percorso più idoneo per i suoi problemi: può ad esempio essere attivata una presa in carico da parte dei servizi sociali o il servizio infermieristico domiciliare; può tradursi nell’accesso ai ricoveri di sollievo e alle strutture residenziali, o nell’attivazione dei servizi sanitari. Insomma, il Punto Unico fa da raccordo e favorisce l’integrazione di servizi sanitari, sociosanitari e sociali quando sono necessari piani assistenziali individualizzati. Lo sportello si trova al piano terra della Casa della Comunità di via Saragat, in stretta sinergia con lo Sportello Urp, il lunedì mattina e il mercoledì pomeriggio. Si accede anche senza appuntamento. Informazioni: 0522-860205.