ANTONIO LECCI
Cronaca

Castelnovo Sotto, violenza e minacce anche dopo la condanna

Non si rassegna alla fine della relazione con l'ex moglie. Scatta il divieto di avvicinamento

Hanno indagato i carabinieri

Hanno indagato i carabinieri

Castelnovo Sotto (Reggio Emilia), 24 giugno 2023 – Condannato per sequestro di persona e lesioni aggravate ai danni della moglie, a settembre si era concluso il periodo di pena. L’uomo ha contattato la donna per cercare di riallacciare i rapporti. Ma lei non ha voluto sapere. E la reazione è stata la ripresa di atteggiamenti persecutori e violenti, fino a provocare lesioni all’ex moglie. Sulla vicenda hanno indagato i carabinieri della caserma di Castelnovo Sotto, ai quali la donna si è rivolta per sporgere formale querela, per cercare di far cessare il nuovo incubo. Nei guai un uomo di 62 anni, abitante in paese, accusato di atti persecutori e lesioni personali aggravate. La Procura della Repubblica, condividendo l’esito delle indagini dei carabinieri, ha chiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari del tribunale il divieto di avvicinamento alla vittima, dalla quale deve restare ad almeno un chilometro di distanza, con divieto pure di comunicare con lei in qualunque modo. Di fronte al rifiuto di riallacciare rapporti, lui aveva iniziato a seguirla, con appostamenti sotto casa e al luogo di lavoro, fino a strattonarla per toglierle il telefonino ed evitare che potesse chiedere aiuto. “Non pensare di andare con un altro. Tu sei mia”, una delle minacce, arrivando anche a dormine nella cantina di casa della donna ed entrando nella stessa abitazione con una copia delle chiavi. In un caso aveva aggredito un amico della donna, considerato dall’ex marito come il nuovo compagno di lei. Ora è scattato il provvedimento restrittivo.