Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Centro diurno, Zani storce il naso "I nostri pareri sono stati ignorati"

Il gruppo consiliare "Cadelbosco per tutti" esprime alcune perplessità sul progetto di ristrutturazione dell’ex scuola di Villa Argine, a Cadelbosco Sopra, per ricavarne il nuovo centro diurno e altri spazi per associazioni legate all’assistenza alle persone. "Un simile progetto da 1,1 milioni di euro – dichiara il capogruppo Marino Zani (in foto) – meritava una attenzione particolare. Avremmo voluto portare i nostri pareri e idee nelle sedi opportune, ma non ci è stato consentito".

Zani segnala come sbagliato delocalizzare il centro diurno fuori il centro del paese "essendo legato alla comunità, alla piazza, alle zone di aggregazione". E aggiunge: "Il Centro diurno non evidenziava particolari problemi e una disponibilità così elevata di risorse poteva essere utilizzata per progetti più urgenti e con utenza più ampia. E poi la ricaduta economica in termini di costi di gestione, mantenimento, manutenzione. Una struttura come quella in progetto avrà costi annuali superiori a quelli sostenuti ora. Il nostro bilancio, sempre in sofferenza, è in grado di sostenerli?".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?