Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Chiatto (Cisl): "Per noi è una battaglia infinita Quel ragazzo era stato formato sui pericoli?"

E’ in prognosi riservata, ricoverato al Santa Maria Nuova, l’operaio gambiano di 24 anni, caduto ieri mattina al cantiere Forsu di Iren in via Caduti del Muro di Berlino a Gavassa. Sulla

vicenda intervengono i sindacati: "Questa è per noi una battaglia infinita". Lo afferma Domenico Chiatto, segretario generale aggiunto della Cisl

Emilia Centrale

In attesa che si dipanino le indagini degli enti preposti, per arrivare a fare piena luce su quanto accaduto ieri mattina nel cantiere della multiutility, la Cisl si chiede però "Se il giovane lavoratore fosse stato formato su tipo di pericolo cui andava incontro in quell’attività e, quindi, perché non fosse regolarmente imbragato".

Il "nostro pensiero- conclude Chiatto- va certamente al giovane e alla sua famiglia. Risulta purtroppo evidente quanto ci sia ancora molto da fare nel rispetto delle norme fondamentali sulla prevenzione e sulla sicurezza".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?