Cimitero nel degrado: "Non si vedono le tombe"

La segnalazione arriva dal camposanto di Ospizio: "Uno scenario indecente. Luogo di culto lasciato all’abbandono, l’erba è altissima: mai visto così" .

Cimitero nel degrado: "Non si vedono le tombe"

Cimitero nel degrado: "Non si vedono le tombe"

"Una situazione indecente. Sono venuto a onorare i miei cari e invece mi ritrovo in una selva oscura". Si fa anche fatica a distinguere le tombe, a individuarle: l’erba è talmente alta che si fa fatica a vedere cosa si nascode dietro. Questa la situazione del cimitero di via Emilia Ospizio, in cui si è imbattuto ieri Werther Govi. Era andato al camposanto del quartiere Ospizio, ieri mattina, per ricordare i suoi cari e portare un omaggio sulle loro tombe, si è invece trovato a dover ’combattere’ con l’erba altissima e la vegetazione incolta. Certo non si sarebbe aspettato una cosa simile.

"Uno scenario indecente – commenta Govi, cittadino reggiano doc –. Se penso a quanti soldi vengono sperperati per le cose inutili... Qui invece, in quello che dovrebbe essere un luogo di culto e di rispetto, viene lasciato tutto allo sbando. Non avevo mai visto il cimitero ridotto in questo stato di abbandono". Anche su Facebook segnalazioni per lo stato di incuria di un cimitero: questa volta riguarda quello di Pieve: "Manutenzione zero, veramente deplorevole – scrivono –, le tombe appena fatte scompaiono nell’erba".

Chiara Gabrielli