Reggio Emilia, 7 febbraio 2020 - E' di Luzzara, in provincia di Reggio Emilia, il primo italiano contagiato da Coronavirus. La conferma arriva dal sindaco, Andrea Costa. L'uomo, 29 anni, vive all'estero per lavoro e si trovava in Cina per festeggiare il Capodanno cinese, era rientrato dalla città focolaio Wuhan con altri connazionali ora in quarantena alla città militare della Cecchignola. 

E' attualmente ricoverato in isolamento all'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

“Il padre del ragazzo – conferma il primo cittadino di Luzzara – ha dato notizie confortanti. Il ragazzo sta bene ed è asintomatico. Era in Cina per motivi di svago e da lì è stato direttamente rimpatriato con tutte le misure precauzionali del caso. Al momento si trova in isolamento allo Spallanzani di Roma. Un abbraccio grande a lui e a tutta la sua famiglia”. Rassicuranti anche le parole riferite dalle altre persone in quarantena. "Sto bene, mi sento tranquillo, al momento non ho nessun disagio particolare", avrebbe detto loro il giovane secondo quanto appreso dall'Ansa. Questi ultimi lo seguono e lo supportano costantemente anche a distanza.

"I colleghi della Cecchignola stanno tracciando tutti i contatti", che il 29enne ora ricoverato allo Spallanzani ha avuto, ha detto il direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani Giuseppe Ippolito nel corso di una conferenza stampa.

Aggiornamento Il bollettino medico: "Buone condizioni generali" - Leggi anche Coronavirus, lo studio dell'università di Bologna