Credem, utile raddoppiato a settembre

Il Cda di Credem ha approvato risultati consolidati al 30 settembre 2023 con utile netto di 439 milioni di euro, raccolta da clientela di 93,2 miliardi di euro e 126 mila nuovi clienti. Il Gruppo mira a favorire il benessere dei clienti e della collettività, offrendo semplicità nei prodotti, servizi e processi.

Credem, utile raddoppiato a settembre

Credem, utile raddoppiato a settembre

Il Cda di Credem, presieduto da Lucio Igino Zanon di Valgiurata, ha approvato i risultati consolidati al 30 settembre 2023. Il periodo si è chiuso con un utile netto consolidato di 439 milioni di euro (quasi doppio rispetto ai 226,1 milioni di euro dello stesso periodo del 2022), la raccolta da clientela che si è assestata a 93,2 miliardi di euro (+9,6% rispetto all’anno precedente), i prestiti a 34,4 miliardi di euro (+3,6% rispetto allo stesso periodo del 2022) e circa 126 mila nuovi clienti (+32% rispetto ai nuovi clienti acquisiti a fine settembre 2022). "Gli ultimi anni hanno evidenziato con chiarezza che l’incertezza, le incognite e i cambiamenti sociali ed economici, sono fattori ormai radicati nella nostra società e che influenzeranno anche nel futuro le scelte di famiglie, imprese e di tutto il settore produttivo ed economico", ha dichiarato Angelo Campani, Direttore Generale Credem. "Per questo motivo, come Gruppo, abbiamo l’obiettivo di continuare a favorire il benessere dei clienti, delle nostre persone, degli azionisti e di tutta la collettività, creando valore nel tempo e tutelando i risparmi, consci che questa attività contribuisce anche al supporto del Paese", ha proseguito Campani. "Gli ottimi risultati conseguiti sono frutto delle nostre scelte strategiche e di un modello di business sempre più omnicanale, diversificato, digitale, sostenibile e attento ai bisogni della clientela. È nostra volontà offrire semplicità nei prodotti, servizi e processi, per costruire relazioni di fiducia. Lo faremo attraverso l’impegno e il lavoro delle nostre persone che in questi anni hanno sempre dimostrato la capacità di essere protagonisti e attivi nel rispondere ai mutamenti del contesto in cui operiamo"