Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 giu 2022

Da Don Giovanni a Grease, assaggi di teatro

Le anticipazioni dei programmi di Festival Aperto e delle stagioni di opera, prosa, concerti, danza e musical della fondazione I Teatri

19 giu 2022

Qualche anticipazione degli spettacoli che da settembre a giugno prossimi La Fondazione I Teatri porterà al Valli, Ariosto e Cavallerizza e nella ritrovata Sala Verdi. A partire dal Festival Aperto (16 settembre – 11 novembre), per continuare con le Stagioni di Opera, Concerti, Danza, Prosa e Musical.

Oumou Sangaré è una star della musica tradizionale africana. Dal Mali è diventata ambasciatrice Onu dei diritti sulle donne e aprirà il Festival Aperto 2022 intrecciando musica tradizionale africana e blues. Musica barocca e danza contemporanea si combinano nella nuova produzione in prima assoluta e con musica dal vivo della Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto, in collaborazione con l’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma. La prima italiana di Mythologies vedrà Angelin Preljocaj lavorare con le musiche di Thomas Bangalter. E’ in cartellone poi Gardenia – 10 years later: un cult di Alain Platel. E ci sarà ancora Alain Platel e les ballet C de la B in Stagione, con lo spettacolo Out of context - for Pina: un atto d’amore verso Pina Bausch. E sempre per Aperto, il compositore-pianista Dave Burrell presenta Windward Passages, un’opera jazz in concerto.

A proposito di Opera, forse il lavoro più amato da Wagner è quello che lo impegnò maggiormente. Tannhäuser, che da Reggio manca da 12 anni, è l’opera che inaugurerà la Stagione Lirica. Stagione che porterà al teatro Valli anche Don Giovanni di Mozart, regia di Mario Martone e direzione di Corrado Ravaris.

La Stagione dei concerti ospita la Rotterdam Philharmonic Orchestra diretta da Lahav Shani. Con loro il pianista Yefim Bronfman. E ancora, Jordi Savall torna con il suo Les Concert des Nations per un altro dei suoi interessanti progetti musicali. Mentre i 100 anni di Paolo Borciani, fondatore del celebre Quartetto Italiano, saranno celebrati con il Quartetto Goldmund impegnato nell’esecuzione dell’Arte della Fuga di Bach, nella versione per quartetto che ne fece lo stesso Paolo Borciani. In programma anche l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, diretta da Tito Ceccherini con Maurizio Baglini al pianoforte.

Ferzan Ozpetek firma la sua prima regia teatrale mettendo in scena l’adattamento di un suo film, Mine Vaganti, che inaugura la stagione di Prosa. Altri titoli: La vita davanti a sé con Silvio Orlando, Pupo di zucchero di Emma Dante e Samusà con Virginia Raffaele. Grease di Saverio Marconi apre la stagione dei Musical, che prosegue con Tutti parlano di Jamie del Teatro Brancaccio: manifesto di una nuova generazione nel segno dell’inclusività.

Stella Bonfrisco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?