Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

’Di troppo amore’, la patologia della dipendenza affettiva

Già ristampato il libro in uscita della psicologa Canovi, prefazione della Lucarelli

Il primo libro della psicologa Ameya Gabriella Canovi (foto), "Di troppo amore", è già in ristampa prima di essere pubblicato. Uscito ieri con la prefazione di Selvaggia Lucarelli, edito da Sperling & Kupfer, è prenotabile in tutte le librerie, ma anche nei book store. "Il libro è una torcia nel buio per chi soffre, una panchina al sole per chi è guarito e guarda a quello che è stato con l’espressione risolta della benevolenza", scrive nella prefazione la giornalista e opinionista Selvaggia Lucarelli.

Ameya Gabriella Canovi, psicologa e dottore di ricerca, esperta nello studio delle relazioni familiari e della dipendenza affettiva, ha una lunga esperienza di sostegno a persone imprigionate in relazioni disfunzionali. Conduce seminari e corsi di crescita personale. Collabora con Radio Capital e con Redacon da molti anni. A Radionova ha condotto, con successo, 35 puntate di "10 ragazzi per me".

Il 15 maggio prima presentazione del libro al teatro Astoria di Fiorano, alle 11. Il 17 maggio alle ore 18.30 presentazione alla libreria Rizzoli, in galleria Vittorio Emanuele a Milano, dove interverrà anche Selvaggia Lucarelli. L’8 giugno presentazione al Comune di Casina. Il libro tratta la dipendenza affettiva, radice comune a tutte le dipendenze, che è una patologia non abbastanza conosciuta, ma molto diffusa, soprattutto fra le donne.

s.b.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?