Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 feb 2022

Riapertura discoteche di Reggio Emilia, mega rissa davanti al Sali e Tabacchi

Si sono fronteggiate due opposte ‘fazioni’, di reggiani e modenesi davanti al Sali e Tabacchi. Tutti identificati, nessun ferito

14 feb 2022
L’ingresso del Sali e Tabacchi Nella notte tra sabato e domenica è scoppiata una rissa nel piazzale
L’ingresso del Sali e Tabacchi: è scoppiata una rissa nel piazzale
L’ingresso del Sali e Tabacchi Nella notte tra sabato e domenica è scoppiata una rissa nel piazzale
L’ingresso del Sali e Tabacchi: è scoppiata una rissa nel piazzale

Reggio Emilia, 14 febbraio 2022 - Riaprire le discoteche e bagnare il ritorno in grande stile della notte danzante a Reggio Emilia con una bella rissa? ’Fatto! ’ Come dicono i giovani d’oggi. Per di più tra reggiani e modenesi. "Quello che non hanno fatto nel derby, l’hanno fatto all’uscita della discoteca!", è stato il salace commento di un membro della questura.

Approfondisci:

Rimini, pestato a sangue fuori dalla discoteca

Così, intorno alle 4.40 due volanti della polizia, su una segnalazione giunta alla Centrale Operativa, sono dovute intervenire per constatare – perché i ‘ nottambuli boxeurs ’ avevano già ‘abbassato i guantoni’, fiaccati dalla nottata di balli e, probabilmente, drinks – l’avvenuta rissa tra due opposte ‘fazioni’ che, dalle sommarie informazioni raccolte dagli agenti giunti sul posto, pare abbia trovato il suo culmine nel piazzale antistante il Sali e Tabacchi, la nota discoteca con sede in via Einstein, al quartiere di San Maurizio. Per l’unico vero locale, rimasto in auge a Reggio, questo week end segnava il ritorno alla piena attività, a ciò che da ormai decenni, rappresenta il suo core business : far ballare giovani e meno giovani tra sedute e la pista al secondo piano.

Re-Boot era il titolo della serata. Serie di dee-jay che si sono alternati in consolle, servizio tavoli a go-go, e la cena far da succulento preambolo al clou che sarebbe arrivato dopo. Effettivamente, dalle immagini apparse sui social, l’ambiente è apparso bello carico. Forse troppo, visto che, ad un certo punto tra due gruppi di clienti, tutti maggiorenni, inizia a volare qualche parolina di troppo. Uno sfottò, poi altre parole più pesanti, le offese e, infine, le vie di fatto. Un ’appuntamento’ fuori dalla discoteca, ormai a fine serata, per regolare i conti.

La polizia, come ricostruito, si è presentata sul posto con due volanti. I ‘giochi’ erano già fatti. Nel senso che la rissa era già terminata. Come detto, si sono affrontate due opposte ‘fazioni’, di reggiani e modenesi. Non è emerso alcun utilizzo di armi da taglio o altri oggetti contundenti. Insomma, una rissa old style : solo a mani nude. Alla fine, gli identificati da parte de personale della questura giunto in via Einstein, sono stati una quarantina. Da quanto emerso, non sono risultate persone ferite, che abbiano necessitato di un intervento del 118 o che abbiano avuto bisogno di essere portate al Pronto Soccorso dell’Arcispedale Santa Maria Nuova.

Da quanto infine trapela da Via Dante, la vicenda si è chiusa all’alba di domenica. Non vi saranno ulteriori approfondimenti di natura investigativa. Almeno al momento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?