Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Domani altri due incontri sul nuovo borgo del centro

Tecnici e amministratori si confrontano coi proprietari edili e i negozianti. Il progetto sarà presentato sabato 21 e ci sarà anche la camminata esplorativa

Un’immagine suggestiva di piazza Bentivoglio nel centro storico di Gualtieri
Un’immagine suggestiva di piazza Bentivoglio nel centro storico di Gualtieri
Un’immagine suggestiva di piazza Bentivoglio nel centro storico di Gualtieri

Domani pomeriggio sono in programma due nuovi incontri, in municipio a Gualtieri, nell’ambito del progetto partecipato per riqualificazione e sviluppo del "borgo" del centro storico e dell’adiacente zona dell’ex Consorzio agrario. Alle 15 l’incontro è aperto ai proprietari degli edifici affacciati sul piazza Bentivoglio, mentre alle 17 toccherà ai commercianti della stessa zona confrontarsi con tecnici e amministratori comunali. Questi appuntamenti sono in preparazione all’iniziativa di sabato 21 maggio, al mattino, per presentare la bozza del progetto che è stato pensato per il centro storico gualtierese.

Saranno illustrate le fasi e i tempi del percorso, con possibilità di partecipare a una camminata esplorativa dell’area oggetto dell’intervento. L’incontro si svolgerà alla presenza dei tecnici comunali, anche per raccogliere le prime ipotesi e proposte sul futuro del borgo storico e dell’area ex Consorzio agrario. Alle 9,30 il ritrovo a palazzo Bentivoglio, in Sala falegnami, con l’invito esteso a tutti i cittadini. Per una migliore organizzazione dell’evento il Comune chiede la conferma della presenza entro il 18 maggio, telefonando al numero 0522-221825 oppure scrivendo una mail a: utc@comune.gualtieri.re.it.

Il "progettone" di Gualtieri prevede non solo la sistemazione delle facciate degli edifici e la riqualificazione dell’arredo urbano, ma anche il pieno utilizzo dei vari immobili, alcuni dei quali abbandonati, anche per valorizzarli dal punto di vista economico, pure attraverso l’affidamento dei locali alle associazioni del paese.

Antonio Lecci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?