È stata alleggerita la misura cautelare per Nicolas Capasso, 20enne di Canossa arrestato dai carabinieri per l’ipotesi di spaccio di hascisc e marijuana, davanti alle scuole medie di Quattro Castella, a studenti minorenni. Il giovane era stato inizialmente portato in carcere a Modena: dopo l’interrogatorio di garanzia il suo avvocato Domenico Noris Bucchi aveva chiesto una misura meno pesante. Il giudice ha poi deciso di disporre gli arresti domiciliari. L’indagine era stata avviata nel febbraio 2020 dopo l’arresto di un 21enne sorpreso nella sua auto, vicino al campo sportivo della scuola, con due minori: è emerso che la droga posseduta dal 21enne gli sarebbe stata ceduta da Capasso, che avrebbe portato avanti lo spaccio almeno dal 2019, dando appuntamenti agli studenti anche attraverso Instagram.