È morto l’ex assessore Eugenio Bartoli

Stroncato da una malattia a 63 anni. Docente universitario e appassionato di storia, nella giunta Benaglia aveva la delega alla cultura

È morto l’ex assessore Eugenio Bartoli

È morto l’ex assessore Eugenio Bartoli

Con la scomparsa di Eugenio Bartoli, il mondo reggiano della cultura e del sapere perde un esponente di primo livello. Bartoli è stato vinto a 63 anni di età da una malattia contro cui combatteva da qualche tempo. Il decesso è avvenuto l’altra sera nella sua abitazione, a Guastalla, dove era sempre stato assistito amorevolmente dai familiari. Uomo di grande cultura, appassionato di storia, insegnante all’università di Parma, era stato autore di tante minuziose ricerche storiche, con i risultati affidati anche a preziosi volumi usati da studenti e studiosi. Bartoli era stato pure amministratore pubblico, assessore alla cultura nella giunta guastallese di Giorgio Benaglia, fino dieci anni fa. La salma è composta alla Casa funeraria Città di Guastalla di via Oldella, da dove oggi partono i funerali, con messa alle 15 in duomo. Ieri alla camera ardente hanno fatto visita anche l’ex sindaco Benaglia e il neo assessore alla cultura, Fiorello Tagliavini (che ha portato il cordoglio dell’Amministrazione Comunale). Eugenio Bartoli (la cui famiglia aveva gestito la nota pellicceria guastallese) lascia nel lutto la moglie Claudia Ghidorzi, i figli, un fratello, una sorella, altri parenti e tanti estimatori. Dopo la funzione religiosa in chiesa, il feretro sarà trasferito per la cremazione, con le ceneri destinate alla cappella di famiglia al cimitero di Gualtieri.

Antonio Lecci