La donna si era presentata all'ufficio immigrazione per chiedere il permesso di soggiorno
La donna si era presentata all'ufficio immigrazione per chiedere il permesso di soggiorno

Reggio Emilia, 14 settembre 2019 - Da uomo era stato espulso dall’Italia, poi una volta assunto le sembianze di una donna è rientrata nel Belpaese clandestinamente. Così ieri una 37enne brasiliana, domiciliata a Montecchio, è stata arrestata dalla polizia di Reggio Emilia per reingresso illegale sul territorio nazionale. La giovane si era presentata lo scorso 22 luglio all’ufficio immigrazione della questura reggiana per depositare la richiesta di rilascio del permesso di soggiorno dopo essersi sposata con un cittadino italiano il 5 luglio scorso. Ma durante la disamina della pratica qualcosa non quadrava: dalla comparazione delle impronte digitali nel database è stato generato un codice abbinato a un uomo nato in Brasile nel 1982.

Così gli agenti hanno approfondito la questione e hanno scoperto che a carico della donna, con le precedenti generalità di quando era uomo, pendeva un decreto di espulsione emesso il 27 dicembre 2018 dal Prefetto di Padova, poi eseguito il 22 gennaio scorso con un volo dallo scalo di Milano Malpensa per San Paolo. Su di lei vigeva il divieto di entrare in Italia per tre anni e così, non avendolo rispettato, sono scattate le manette.