Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

FINISCE AI DOMICILIARI

È stata alleggerita la misura restrittiva a carico dell’uomo condannato a 3 anni e mezzo col rito abbreviato per lesioni alla moglie: lo ha deciso il gip che ha sostituito per il 44enne gli arresti domiciliari con il divieto di avvicinamento alla donna. Lui era stato accusato inizialmente di tentato omicidio: secondo la Procura aveva cercato di strangolarla per gelosia. L’episodio, avvenuto il 6 giugno 2021 in una casa della Bassa reggiana, era stato denunciato dalla donna ai carabinieri di Correggio. Il gup Silvia Guareschi non aveva però ritenuto provata la volontà di farla morire e aveva riqualificato nell’accusa più lieve. L’uomo era difeso dall’avvocato Liborio Cataliotti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?