Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 giu 2022

Frigorifero Smeg a 2 euro: ma è una truffa

Sul web una pi attaforma chiede di partecipare a un concorso per ottenere un prodotto anni ’50. L'azienda: non siamo noi, state attenti

17 giu 2022
antonio lecci
Cronaca
featured image
L'annuncio truffa della finta vincita
featured image
L'annuncio truffa della finta vincita

Reggio Emilia, 17 giugno 2022 - Chi non vorrebbe un moderno frigorifero della Smeg, il modello 50’s Style, al costo di appena due euro? Un’offerta che, con tanto di marchio della nota e storica azienda guastallese, viene proposta attraverso un’inserzione sul web, segnalando questa opportunità legata alla celebrazione dell’apertura di un nuovo negozio online in Italia. Un’offerta che sarebbe promossa dalla Smeg Company, annunciando "500 pezzi sono già disponibili a condizioni speciali". E aggiungendo: "Sei stato selezionato come partecipante di un’offerta promozionale da Smeg Company. Hai l’opportunità di ottenere l’edizione unica e speciale del frigo a soli 2 euro!". Ma come fare per avere il Frigorifero 50’s Style a un prezzo così ridotto? Occorre completare un sondaggio, confermando di essere una persona reale. E, infine, un consiglio: "Affrettati, perché il numero di pezzi in offerta è limitato!". Ma di fronte a prezzi così vantaggiosi occorre sospettare il tranello.

Leggi anche: Reggio Emilia, truffe e furti per un milione di euro: 16 arresti

Dietro a questa "offerta", con invito a compilare un semplice questionario sulla conoscenza dei prodotti Smeg, c’è l’obiettivo di carpire dati sensibili della persona che risponde al questionario. Dunque, si tratterebbe di operazioni per truffare gli ignari cittadini. Già in passato sul web sono apparsi annunci di elettrodomestici proposti a costi bassissimi, praticamente pagando un contributo per le spese di spedizione. Spesso, però, il pagamento viene richiesto esclusivamente con carte di credito. Oppure cliccando sulla foto dell’offerta si viene dirottati su un sito che chiede proprio i dati della carta di credito e quelli relativi alla spedizione. Ma attenzione: una volta inserito quanto richiesto, compaiono degli addebiti sul conto corrente della persona ingannata.

L’anno scorso la truffa si basava su un bollitore da 140 euro, proposto a 1,95 euro. A convincere la potenziale vittima ci sono anche falsi commenti di persone che confermano il successo dell’operazione, la ricezione di elettrodomestici a soli 2 euro, con l’aggiunta di risposte dei fantomatici venditori: "Ti garantiamo che riceverai il tuo premio in quanto la buona volontà del nostro negozio è provata e indiscutibile", uno dei messaggi di risposta a fantomatici clienti.

E che non si tratta di operazioni autorizzate dagli uffici commerciali di Smeg, lo dimostra anche la risposta che l’azienda guastallese ha fornito a un nostro lettore che chiedeva spiegazioni: "Nessuna delle inserzioni segnalate è stata autorizzata dal Gruppo Smeg, né gli account e i siti segnalati sono collegati al Gruppo. Smeg si è già attivata presso le autorità preposte per tutelarsi contro l’uso improprio dei propri segni distintivi e della propria rete di negozi. Consigliamo di non effettuare pagamenti e di non rilasciare dati sensibili su siti non verificati ed invitiamo a seguire solo i canali ufficiali di Smeg".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?