Bancomat (foto di repertorio)
Bancomat (foto di repertorio)

Toano (Reggio Emilia), 10 ottobre 2019 - I carabinieri della stazione di Toano ( Reggio Emilia) hanno scoperto nel fratello di un derubato l'autore del furto del bancomat il cui illecito utilizzo ha visto svuotare il conto della vittima, rimasto con un saldo contabile di 4,98 euro. Per questo è stato denunciato un 28enne, chiamato a rispondere dei reati d furto e indebito utilizzo di bancomat. Tutto è nato quando un 25enne si è presentato in caserma denunciando lo smarrimento del proprio bancomat.

"L'ultima volta che l'ho usato è stato in un ufficio postale di Toano dove credo di averlo perso", le sue parole. Tuttavia quando il 25enne ha appreso che il suo conto corrente presentava un saldo di 4,98 euro a fronte di prelievi per circa un migliaio di euro che non aveva fatto, è tornato dai carabinieri denunciando l'indebito utilizzo del bancomat. Le indagini sono partite guardando le immagini del sistema di videosorveglianza della banca che hanno subito rivelato il volto dell'autore degli indebiti prelievi: era il fratello della vittima che si era impossessato del bancomat prelevando i soldi dal conto ad insaputa del fratello.