Gran finale per il Reggio Film Festival. Ospite la regista iraniana Maryam Rahimi

Il Reggio Film Festival 2023 si conclude oggi con la regista iraniana Maryam Rahimi, che discuterà con i giovani di Reggio. Proiezioni, lezioni e incontri con scrittori e registi. Alle 21 proclamazione dei vincitori. Ingresso libero.

Gran finale oggi del Reggio Film Festival 2023 al teatro San Prospero, con ospite anche la regista iraniana Maryam Rahimi, che da anni si batte per i diritti e la libertà delle sue connazionali.

Si comincia alle 10 con la lezione "Futuro immaginato dal cinema" con Roberto Manassero.

Alle 15 proiezione del cortometraggio ’Hikikomori’ (13’) di Marco Foderaro, alle 16 ’Fantascienza oggi’ a cura di Natalia Guerrieri, con gli scrittori Silvia Tebaldi, Andrea Viscusi e Maico Morellini. Alle 17,30 incontro su ’Ai e creatività’ a cura di Marco Zanichelli, alle 19 quale futuro per i giovani, con la proiezione del cortometraggio ’Non si può prevedere tutto quanto’ (15’) di Alessandro Scillitani. Alle 19 ’Quale futuro per i giovani’: proiezione del cortometraggio ’Non si può prevedere tutto quanto’ (15’) di Alessandro Scillitani, che racconta le voci degli adolescenti e dei giovani di Reggio, a cui seguirà dialogo con Maryam Rahimi.

Alle 21 la proclamazione dei cortometraggi vincitori del festival. Ingresso libero.