Granata e blu. La nuova maglia premia la storia

Le ’pennellate’ verticali, omaggio al naif Ligabue. Nel retrocollo il Tricolore.

Granata e blu. La nuova maglia premia la storia

Granata e blu. La nuova maglia premia la storia

Un trionfo. La Reggiana ieri ha svelato la nuova maglia ‘home’ che indosserà nelle gare interne del campionato 2024-2025. Un kit che ha entusiasmato i tifosi, rimasti un po’ delusi dalla ‘seconda’ che omaggia i colori della Pallacanestro Reggiana (bianco e rosso), ma felicissimi di rivedere la tradizione in prima linea, con l’aggiunta di un omaggio al pittore Antonio Ligabue. La nuova maglia, realizzata in eco fabric - tessuto proveniente al 100% da plastica riciclata - non prescinde dal tradizionale e storico color granata, che viene impreziosito da ‘pinstripe’ blu royal presenti nel corpo anteriore e nella parte bassa posteriore. All’interno delle fini righe verticali è evidente un effetto ‘pennellate di vernice’, omaggio a uno dei più importanti e geniali artisti del XX secolo, Antonio Ligabue, che ha legato la sua storia personale e artistica al territorio reggiano.

Nel corso della prossima stagione ricorrono il 125° anniversario della nascita del pittore (12 dicembre 1899) ed il 60° anniversario della morte (27 maggio 1965). I dettagli in blu royal sono anche nel bordo del girocollo e con due righe orizzontali sui bordi manica. Anche nel backneck interno è presente un riferimento al grande pittore, la cui silhouette sembra dipingere col pennello il logo del club reggiano. Sul petto, in stampa siliconata, a destra spicca in bianco il Macron Hero, mentre a sinistra, sul del lato del cuore, il logo del club emiliano.

Nel retrocollo esterno appare in bianco la scritta Ac Reggiana 1919, e poco sotto il tricolore, omaggio e riferimento alla storia della città nella quale il 7 gennaio 1797 è nata la bandiera italiana.

I pantaloncini sono in blu royal con bande laterali e coulisse in color granata. Identico abbinamento cromatico che troviamo sui calzettoni granata con bordo superiore e due righe orizzontali in blu royal.

La realizzazione in eco fabric è poi una scelta che caratterizza tutta la produzione Macron per club professionistici di tutto il mondo e di ogni sport, e che si inserisce perfettamente nella filosofia del club granata di attenzione alle tematiche sociali e ambientali.

Questa volta la Reggiana ha fatto centro. Con la speranza, ovviamente, che la stagione agonistica abbia un epilogo ben diverso rispetto a quella, disgraziata, del 1996-1997 in cui i granata retrocessero in Serie B da ultimi in classifica, conquistando appena 19 punti. Le uniche cose da ricordare furono appunto le maglie (tra le più apprezzate di sempre) e il gol del ‘Tren’ Valencia contro il Bologna. Pizzimenti dovrà quindi costruire una squadra più forte anche della scaramanzia…

Francesco Pioppi