Non è andato a buon fine il tentativo di sostenere l’esame di guida al posto di un suo connazionale, sostituendo la fotografia della carta d’identità. Nei guai è finito un cittadino di origine ghanese residente a Poviglio, già in possesso di una regolare patente, presentatosi all’esame di guida, a Pordenone, al posto di un altro africano di 44 anni. Ma l’escamotage è stato scoperto e il ghanese, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato. E’ stata la polizia di Pordenone a scoprire il raggiro, controllando il documento. Il giudice ha convalidato l’arresto e applicato la misura cautelare dell’obbligo di firma dai carabinieri di Poviglio.

Nei guai pure i suoi connazionali che erano con lui: un quarantenne sanzionato per aver violato le norme anti Covid-19 e un 37enne privo del permesso di soggiorno. I tre sono stati colpiti da foglio di via del questore di Pordenone.