Dopo la cattura dello zio Danish Hasnain, ora gli sforzi investigativi si concentrano sulla ricerca di Nomanulhaq Nomanulhaq, cugino latitante di Saman Abbas. Due carabinieri del nucleo investigativo reggiano sono partiti ieri alla volta di Parigi: nell’ambito della cooperazione di polizia, si confronteranno con gli agenti della ‘Brigade criminelle’, per condividere e raccogliere quanti più elementi utili al possibile rintraccio di Nomanulhaq. Quest’ultimo era stato immortalato insieme ad Hasnain e all’altro cugino Ikram Ijaz, arrestato, mentre si aggirava dietro il casolare di Novellara con pale che, secondo l’accusa, potrebbero essere servite a scavare la fossa dove la giovane potrebbe trovarsi.