Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
27 lug 2022
27 lug 2022

I lavori iniziano troppo presto Sanzionate due aziende reggiane

Cantieri attivi già alle 5,30 e alle 6,20 del mattino ma il regolamento vieta i rumori prima delle sette

27 lug 2022
Gli agenti della Polizia Locale di Modena
Gli agenti della Polizia Locale di Modena
Gli agenti della Polizia Locale di Modena
Gli agenti della Polizia Locale di Modena
Gli agenti della Polizia Locale di Modena
Gli agenti della Polizia Locale di Modena

Avrebbero dovuto aspettare le 7 del mattino per iniziare a lavorare nei cantieri condominiali e invece avevano cominciato prima, all’alba. Per questo motivo due aziende di Reggio Emilia sono state sanzionate dalla Polizia locale di Modena per aver violato il regolamento comunale per le attività rumorose temporanee. I verbali, contestati per due distinti episodi avvenuti nei giorni scorsi in altrettanti complessi residenziali collocati nella zona est di Modena, ammontano a mille euro ciascuno e in entrambi i casi il Comando di via Galilei è stato allertato dai residenti in zona, che hanno segnalato il disturbo della quiete.

Nel primo caso le pattuglie impegnate nel turno della notte sono intervenute intorno alle 5.30 e hanno riscontrato che gli operatori di un’azienda edile stavano utilizzando una spatola per lavorare materiale pastoso; nel secondo caso, verso le 6.20, è stato accertato l’utilizzo di un miscelatore da cantiere con cui veniva preparato materiale resinoso da distribuire al suolo. Dopo la notifica dell’illecito amministrativo, alle due imprese è stato intimato di riprendere l’attività lavorativa solo negli orari consentiti. Il regolamento comunale per le attività rumorose, introdotto oltre un anno fa, prevede infatti che i lavori che possono causare rumore, provocando quindi potenziale disagio alle persone che vivono nelle vicinanze, possano essere svolti solo nei giorni feriali dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 19; le sanzioni vanno da 500 a 20mila euro. La prescrizione vale sia per i cantieri interni, come le attività di ristrutturazione o manutenzione, sia per quelli esterni, come escavazioni e demolizioni e con l’impiego di macchine operatrici, di mezzi d’opera e di macchinari e attrezzature rumorosi, come martelli demolitori, flessibili, betoniere, seghe circolari. Più in generale, inoltre, il regolamento specifica che l’attività dei cantieri temporanei o mobili può essere svolta dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 20.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?