Il commercio in montagna: "Diamo la parola ai giovani"

Appuntamento domani pomeriggio alle 15 nella Sala dei Principi in via Marconi, sede Cri.

Il commercio in montagna: "Diamo la parola ai giovani"

Il commercio in montagna: "Diamo la parola ai giovani"

Promosso da Giovanna Caroli, già assessore del comune di Casina, un "piccolo convegno sul commercio in montagna" in occasione del centesimo compleanno, mancato per pochi mesi, di sua madre Eda Rinaldi, commerciante al minuto di generi alimentari a Casina, per 26 anni, tra il 1957 e il 1982, quando la realtà era quella del piccolo negozio dove andavi quotidianamente a fare la spesa incontrando compaesani e le novità del giorno.

La Caroli, già docente e appassionata ricercatrice di storia locale, attraverso il vissuto dei suoi genitori, prima con il padre Battista e adesso con la madre Eda, intende ricostruire il quadro di un’epoca irripetibile per la montagna, sia per l’impegno lavorativo che umano. Il convegno si svolgerà quindi domani pomeriggio con inizio alle 15 nella Sala dei Principi in via Marconi, sede della Croce Rossa di Casina.

Si tratta di un incontro aperto a tutti sullo stato del commercio in montagna, sul come eravamo ma soprattutto sul come siamo e come saremo.

"L’intento è di dare la parola ai giovani che ancora sognano, progettano e realizzano, ai meno giovani che ricordano, agli esperti che possono darci dati oggettivi, agli amministratori il cui compito non è facile, ma è molto importante nel dare orientamenti e sostegno alle attività produttive".

I lavori inizieranno con il saluto del sindaco di Casina, Stefano Costi, a seguire il presidente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino nonché sindaco di Villa Minozzo, Elio Ivo Sassi, quindi i commercianti di ieri e di oggi e loro rappresentanti, Il giornalista Andrea Mastrangelo interverrà sul commercio nella realtà della nostra montagna, coordina Giovanna Casoli. Al termine un rinfresco darà conto delle capacità delle gastronomie e dei ristoranti del territorio.

s. b.