Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 lug 2022
28 lug 2022

"Il ladro è già libero? Sono scioccato"

Il giudice ha disposto il divieto di dimora per il 47enne autore del furto in viale Piave. Il titolare del negozio: "È un soggetto pericoloso"

28 lug 2022
Il titolare Ayoub Ettaik davanti al market il giorno stesso in cui è stato derubato
Il titolare Ayoub Ettaik davanti al market il giorno stesso in cui è stato derubato
Il titolare Ayoub Ettaik davanti al market il giorno stesso in cui è stato derubato
Il titolare Ayoub Ettaik davanti al market il giorno stesso in cui è stato derubato
Il titolare Ayoub Ettaik davanti al market il giorno stesso in cui è stato derubato
Il titolare Ayoub Ettaik davanti al market il giorno stesso in cui è stato derubato

Per il colpo al market di viale Piave la polizia ha arrestato Samor Fathi, 47enne nato in Algeria, in Italia senza fissa dimora. Per lui è stata formulata l’ipotesi di reato di furto aggravato dall’aver usato violenza sulle cose e causato un danno di rilevante entità: dalla ricostruzione investigativa risulta che abbia rotto la porta e danneggiato la cassa da cui ha arraffato 3.549 euro. A carico dell’indagato risultano precedenti: ha la recidiva specifica e infraquinquennale. Ieri il 47enne è comparso davanti al giudice Michela Caputo per la direttissima: assistito dall’avvocato Federico Bertani, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Per lui il pm ha chiesto che fosse disposto il divieto di dimora nel comune e nella provincia di Reggio, misura che il giudice ha deciso di disporre. Il legale ha chiesto un termine a difesa e il processo è stato rinviato a settembre.

"Me lo aspettavo – ha commentato amaramente Ayoub Ettaik, titolare del market – resto comunque scioccato da questa decisione, poco dopo l’accaduto mi ero già messo in contatto con un avvocato". Quella persona, aggiunge, "è pericolosa". Parte dei soldi rubati è tornata al proprietario subito, ma di quanto conteneva la cassa del locale ancora non c’è l’ombra. "Mi è stato rubato anche un secondo telefono, un IPhone 10, che tenevo sempre lì dalla cassa – prosegue –. Di questo passo, il mio timore è che venga arrestato e che ci siano delle conseguenza solo quando sarà troppo tardi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?