Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Il nuovo procuratore capo Paci: "Reggio scelta non a caso"

Stamattina si è insediato ufficialmente il nuovo procuratore capo di Reggio, Calogero Gaetano Paci, che finora aveva ricoperto l'incarico di procuratore aggiunto a Reggio Calabria

15 giu 2022
alessandra codeluppi
Cronaca
REGGIO PROCURATORE PACI
Il nuovo procuratore capo di Reggio Paci
REGGIO PROCURATORE PACI
Il nuovo procuratore capo di Reggio Paci

Reggio Emilia, 15 giugno 202 2- 'Terrò contatti costanti con tutte le istituzioni cittadine perché la Procura sia un centro propulsore per la tutela dei diritti, ma anche di iniziative per prevenire i reati, soprattutto in una città come Reggio, il cui territorio è un avamposto strategico fondamentale. Dopo aver lavorato per trent'anni al Sud, non a caso ho scelto di mettere a frutto al Nord la mia esperienza. Qui si trovano tante costanti che erano al Sud, ma anche anche dinamiche economiche e criminali molto rilevanti'.

Stamattina si è insediato ufficialmente il nuovo procuratore capo di Reggio, Calogero Gaetano Paci, nel corso di una partecipata cerimonia in cui il presidente del tribunale Cristina Beretti gli ha dato il benvenuto. Davanti a una platea composta dal prefetto Iolanda Rolli, dai vertici cittadini delle forze dell'ordine, dai sostituti procuratori e diversi giudici, e dagli esponenti dell'avvocatura, il magistrato agrigentino, che finora aveva ricoperto l'incarico di procuratore aggiunto a Reggio Calabria, ha tratteggiato quali saranno le linee del suo futuro impegno:

'La tutela dei diritti delle persone fragili e deboli, che talvolta rischiano la vita anche a causa di conflitti valoriali', parole che richiamano alla mente il caso di Saman Abbas. Ma anche 'la tutela del diritto alla salute e al lavoro, e il controllo della legalità nella pubblica amministrazione'. Nonché garantendo un costante raccordo con la Dda di Bologna per captare i possibili reati di natura mafiosa.Ricordando gli inizi della sua professione in Sicilia, dov'è stato giudice e poi sostituto procuratore, e poi membro della Dda, nell'anno in cui ricorre il trentennale del,e stragi di Capaci e via D'Amelio, Paci si è definito 'portatore di un'idea della giustizia che si sviluppò negli anni bellissimi e terribili da cui nacque la reazione agli anni stragisti tra il 1991 e il 1993. Ho sempre cercato di mettere in pratica gli insegnamenti di Paolo Borsellino, vedendo la magistratura non come esercizio di potere personale e di gruppo, come le cronache recenti ci hanno purtroppo abituato, ma come esercizio di una funzione dello Stato molto delicata, per tutelare i cittadini coinvolti nelle vicende giudiziarie rispettando i valori di eguaglianza e libertà. Tutelerò anche l'autonomia e l'indipendenza di giudizio dei magistrati, promuovendo il loro spirito di gruppo e l'orgoglio di appartenenza'.

Parole di elogio sono state spese per il pm Isabella Chiesi: 'È stata procuratrice reggente per quattro volte, spendendosi con notevole sacrificio: un unicum'. E ha richiamato l'attenzione sul problema della carenza sia di personale sia di magistrati in Procura: 'Occorre porre in modo corale l'attenzione al Csm e al Ministero perché si completino gli organici'.Questione che è stata posta con forza anche dalla procuratrice generale in Appello Lucia Musti: 'Questo è un territorio ricco non solo sul piano economico, ma anche criminale. Il procuratore Paci è la persona adatta per Reggio perché nel suo percorso professionale c'è un fil rouge che lo collega a questa terra, che è un distretto di mafia', ha premesso. Per poi rilanciare: 'In tutta la regione la carenza degli organici nelle Procure è da sempre stata sottovalutata. Ci sono uffici nel Sud con eccesso di organici, anche se è vero che poi si registra il turn over perché sono terre di frontiera. Ma nelle Procure in Emilia-Romagna gli organici non rispecchiano le peculiarità del territorio: il bacino di utenti è elevatissimo e il tessuto socio-economico molto complesso. A livello centrale si è tenuto poco conto di questi aspetti. Anche a Reggio - auspica Musti - andrebbe introdotto un procuratore aggiunto'.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?