L’operazione "Mettiamo radici per il futuro", il piano regionale che in Emilia-Romagna prevede la messa a dimora di 4,5 milioni di nuovi alberi – uno per ogni residente sul territorio – sbarca anche a Correggio, consentendo la realizzazione di un nuovo bosco al parco Articolo 21 Domani alle 10,30 è prevista...

L’operazione "Mettiamo radici per il futuro", il piano regionale che in Emilia-Romagna prevede la messa a dimora di 4,5 milioni di nuovi alberi – uno per ogni residente sul territorio – sbarca anche a Correggio, consentendo la realizzazione di un nuovo bosco al parco Articolo 21 Domani alle 10,30 è prevista l’inaugurazione dell’area da 1.500 metri quadrati che è destinata ad accogliere 1.400 alberi, di cui un centinaio donati dalla società Sicam, nell’ambito di un percorso sul tema della sostenibilità ambientale nel mondo dell’automotive intrapreso dall’azienda correggese.

"La donazione di cento alberi – dice Luca Gazzotti, ad di Sicam – è solo il primo dei tanti passi nel nostro percorso di sostenibilità. Vantiamo già il 100% di fabbisogno energetico coperto da energia da fonte rinnovabile o con emissione compensate". All’iniziativa sono attesi anche rappresentanti delle autorità locali e regionali, oltre ai giovani del Consiglio degli studenti dell’Istituto comprensivo Correggio 2. Sempre domani mattina l’operazione prevede un incontro sul Po a Boretto, sulla motonave Stradivari, con la presenza dell’assessore regionale Irene Priolo, di dirigenti AiPo e del comandante dei carabinieri forestali, Fabrizio Mari.

Prevista la presentazione delle linee principali del progetto di rinaturazione del Po, finanziato dal Pnnr, che coinvolge Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia e Veneto. Infine, prevista la premiazione dei progetti vincitori del bando forestazione urbana 2021 rivolto ai Comuni e delle buone pratiche per la piantumazione.

a.le.