Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Il pulmino vola nel fosso: sette feriti

Le due persone più gravi portate al Santa Maria Nuova. Sono tutti pakistani e tra loro ci sono degli adolescenti

L’intervento dei soccorsi sul posto
L’intervento dei soccorsi sul posto
L’intervento dei soccorsi sul posto

Schianto fuori strada di un pulmino, verso le 20 di ieri sera, sulla Provinciale 30 a Rio Saliceto, tra via Saliceto e via Vettigano, sulla strada Campagnola-Carpi. Per cause al vaglio della polizia locale della Pianura reggiana, il veicolo si è ribaltato in un campo. Massiccia la mobilitazione dei soccorsi sanitari, in quanto nell’incidente risultavano coinvolte ben sette persone, di origine pakistana.

Inizialmente uno di loro sembrava in condizioni critiche. Sul posto sono arrivate le ambulanze della Croce rossa di Correggio, oltre che dalle sedi di Fabbrico, Novellara e pure da Carpi, con l’aggiunta del personale dell’automedica di Guastalla e dell’autoinfermieristica di Correggio. La centrale operativa del 118 aveva allertato anche l’elisoccorso di Bologna, poi rientrato alla base. Nella zona sono confluiti i vari mezzi di soccorso, insieme alla squadra dei vigili del fuoco di Guastalla per mettere il veicolo in sicurezza, oltre che favorire l’uscita di tutte le persone dal pulmino ribaltato.

Tra i feriti, tutti uomini, anche due ragazzi adolescenti. Dopo le prime cure, due delle persone coinvolte sono state portate d’urgenza al Santa Maria Nuova di Reggio, accompagnate dal personale medico. Gli altri cinque feriti sono stati invece trasportati agli ospedali di Guastalla e Carpi, con trami più lievi. Nessuno sembrava essere in pericolo di vita. Durante le fasi di soccorso il tratto di strada interessato dalla sbandata è stato chiuso, con il traffico deviato su percorsi alternativi.

Antonio Lecci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?