In bicicletta da Cadelbosco Sopra a Parigi: l'avventura di Gianluca e Italo

Due ciclisti di Cadelbosco Sopra, Gianluca Violetti e Italo Miari, hanno affrontato un lungo viaggio in bici dalla Bassa fino a Parigi, passando per Torino, le Alpi, Lione e la Loira. Un'esperienza faticosa ma ricca di emozioni che consigliano a tutti gli appassionati di provare almeno una volta.



In bicicletta da Cadelbosco Sopra a Parigi: l'avventura di Gianluca e Italo

In bicicletta da Cadelbosco Sopra a Parigi: l'avventura di Gianluca e Italo

"Se mio nonno è tornato a casa dalla Russia a piedi, negli anni Quaranta, io non posso andare a Parigi in bici?". Con questa "sfida" è iniziata l’avventura di Gianluca Violetti e Italo Miari, sessantenni di Cadelbosco Sopra, soci del Pedale Castelnovese, partiti dalla Bassa in bici per raggiungere la capitale francese, dopo un lungo e faticoso viaggio fino a Torino, val di Susa, Moncenisio, le Alpi, le colline che portano a Lione, la Loira coi suoi straordinari castelli, fino a costeggiare la Senna, con tappa a Versailles a precedere le ultime pedalate che portano ai piedi della Torre Eiffel. "La bici è fatica, sudore, crampi – dicono insieme – ma sul pullman che ci ha riportati a casa abbiamo già pensato al prossimo viaggio. A tutti gli amanti della bicicletta consigliamo vivamente di provare almeno una volta".