L’auto condotta dal 25enne è finita in un dirupo
L’auto condotta dal 25enne è finita in un dirupo

Reggio Emilia, 2 dicembre 2018 - E' Sergio Giacobazzi, 25 anni di Castellarano, la vittima del terribile incidente avvenuto intorno alle 5 di questa mattina in via Radici. Il ragazzo era in auto assieme ad altri 5 amici, tutti feriti. L'auto, una Ford Fiesta grigia, è uscita di strada e si è schiantata sul fondo di un dirupo dopo un volo di 25 metri

AGGIORNAMENTO Incidente Castellarano, ecco chi era il 25enne morto

Sulla Fiesta c'erano cinque ragazzi e una ragazza: stavano tornando da una serata in discoteca. L'incidente è avvenuto a pochi passi dalle loro abitazioni. Gli altri cinque giovani, compreso il 25enne che si trovava alla guida, sono rimasti feriti nell'impatto. Uno di loro, 25 anni, è ricoverato in gravissime condizioni, in prognosi riservata, all'ospedale di Parma con serie fratture. Gli altri 4 amici hanno riportato lesioni di media entità, tra loro anche l'unica ragazza, di 18 anni: sono ricoverati negli ospedali di Reggio e Baggiovara, a Modena.

SCHIANTO_35375797_122353

Gli amici, tutti fra i 18 e i 31 anni, hanno raccontato ancora sotto choc di aver passato il sabato notte in un locale di Sassuolo (nel Modenese). Stando ai primi accertamenti all'origine della sbandata potrebbe esserci un colpo di sonno del conducente del veicolo e poi una brusca sterzata. I carabinieri della stazione di Castellarano, intervenuti subito dopo l'incidente, stanno ancora raccogliendo le testimonianze dei sopravvissuti per definire i contorni della tragedia.

La Ford Fiesta, dopo essere uscita di strada, è caduta in un burrone facendo un volo infinito. Sull'asfalto si vedono ancora i segni lasciati dagli pneumatici dell'auto che attraversano la carreggiata. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e i sanitari 118 con automediche, ambulanze e l'elisoccorso da Bologna.  Ma per Giacobazzi,  trasportato d'urgenza con l'elicottero all'ospedale di Parma, non c'è stato nulla da fare: troppo gravi le lesioni. 

Sergio Giacobazzi lavorava in un'azienda ceramica di Castellarano. Ora la salma è stata messa a disposizione dell'autorità giudiziaria che sta svolgendo accertamenti. Una volta arrivata l'informativa degli inquirenti, il conducente 25enne dell'auto potrebbe essere iscritto sul registro degli indagati per omicidio stradale