La sede dell'ex Clc a Cadelbosco
La sede dell'ex Clc a Cadelbosco

Cadelbosco Sopra (Reggio Emilia), 22 ottobre 2021 – E’ stato colpito da una scarica elettrica mentre stava effettuando dei lavori all’impianto elettrico della ditta. E’ stato portato d’urgenza al Santa Maria Nuova di Reggio in condizioni giudicate piuttosto serie, pur se appariva cosciente al momento della partenza dell’ambulanza verso l’ospedale. Ma l'uomo si è ripreso dopo qualche ora e nel pomeriggio è stato dimesso.

L’infortunio è accaduto verso le 9 della mattinata alla ditta Emag Su, la ex Clc con sede in via Brodolini, nella zona industriale della frazione di Cadelbosco Sotto.I colleghi hanno dato l’allarme dopo che l’uomo, un operaio di 41 anni residente in paese, è stato folgorato dalla corrente elettrica.

Sono arrivati ambulanza, automedica e pure i vigili del fuoco di Reggio per mettere l’area in sicurezza, dopo un controllo all’impianto. Dopo le prime cure, l’infortunato è stato caricato in ambulanza e trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti. Sul posto anche i carabinieri e il servizio di Medicina del lavoro dell’Azienda sanitaria locale.

“Questa mattina presso lo stabilimento di Cadelbosco si è verificato un incidente che ha coinvolto uno dei dipendenti della società - fa sapere la Emag Su in una nota -. Fortunatamente il lavoratore, dopo i doverosi accertamenti in ospedale, è già stato dimesso. Nella speranza che, trascorsi pochi giorni di riposo, il dipendente possa rimettersi e riprendere servizio, è doveroso sottolineare che la società – nonostante l’ormai imminente trasferimento dell’unità produttiva presso il nuovo polo di Anzola nell’Emilia – ha già avviato una approfondita analisi interna per capire la causa del problema, approntare i doverosi accorgimenti ed evitare che l’episodio possa nuovamente verificarsi.  La società, che da sempre considera la sicurezza sui luoghi di lavoro dei propri dipendenti un valore fondamentale, che viene ancor prima di qualsiasi altro obiettivo, esprime estremo rammarico per quanto accaduto, manifestando la massima solidarietà al lavoratore rimasto coinvolto”.