Interpellanza Pd: "Accertare che una ditta che lavora per il Comune non abbia legami con la mafia"

Affidamento dei lavori di manutenzione del verde a Casalgrande: il gruppo di minoranza del Pd presenta un’interrogazione per chiedere chiarimenti sul bando del Comune. "In queste settimane si sono riscontrati nel nostro territorio comunale diversi problemi e disagi, evidenziati anche a più riprese dai cittadini, sulla manutenzione del verde pubblico, tali da indurci a verificare tutti gli incarichi contrattuali stipulati dall’amministrazione per la gestione del servizio – dicono i consiglieri Paolo Debbi e Matteo Balestrazzi –. Nell’indagine di controllo abbiamo notato che l’affidamento di tale incarico è stato effettuato mediante accordo quadro al minimo ribasso, modalità che il decalogo Mafia free, cui il Comune di Casalgrande ha aderito, sconsiglia di utilizzare in quanto impone di affidare gli incarichi alla ditta che costa di meno senza poter valutare altri parametri quali la qualità del servizio e la vicinanza dell’azienda al territorio di Casalgrande".

I consiglieri del Pd spiegano che, in base a notizie riscontrati su fonti giornalistiche, hanno appreso che "l’azienda ausiliaria di una delle due aziende cui è stato affidato l’incarico di manutenzione del verde di Casalgrande, avrebbe quale amministratore unico un soggetto" che verrebbe indicato – afferma il Pd - "legato con una stretta parentela con persona condannata per associazione per delinquere di stampo mafioso".

Debbi e Balestrazzi hanno presentato un’interrogazione al sindaco "per accertare l’estraneità di tale azienda da qualsiasi legame con la criminalità organizzata e confermare dunque la correttezza dell’operato dell’amministrazione comunale anche in riferimento alla lotta al rischio di infiltrazione malavitosa cui teniamo particolarmente".