La tappa di domani sarà il nono passaggio del Giro d’Italia sul territorio reggiano. L’ultimo era stato nel 2017, con la circonvallazione teatro di arrivo della Forlì-Reggio Emilia e il velocista colombiano Fernando Gaviria a esultare a braccia alzate. Guardando agli ultimi vent’anni, il 9 maggio 2011 la carovana rosa partì dal teatro Valli, nel Giro poi assegnato a tavolino al compianto Michele Scarponi. E così fece anche il 21 maggio 2007 (destinazione Lido di Camaiore). Due eccezioni, visto che nelle restanti 6 volte Reggio fu individuata come arrivo di tappa per ben cinque volte. L’ultima nel il 21 maggio 2001, con Pietro Caucchioli a sorprendere il ‘Re Leone’ Mario Cipollini. Infine, visto che la prima volta non si scorda mai, bisogna tornare al 17 maggio 1927 per l’inaugurazione del Giro a Reggio: partenza da Torino e arrivo in città. Il vincitore? Un certo Alfredo Binda, che alla fine portò a casa il secondo dei cinque Giri d’Italia conquistati in carriera.