"La statale è pericolosa e Anas non interviene"

Il sindaco di Vezzano, Vescovi: "L’Ente tace sulla rotonda per Montalto e sull’installazione in centro di paletti: un silenzio avvilente"

"La statale è pericolosa e Anas non interviene"

"La statale è pericolosa e Anas non interviene"

"La statale 63 è una priorità dell’amministrazione comunale: stiamo ancora aspettando l’autorizzazione dell’Anas per installare dei paletti pedonali lungo via Roma Sud".

Il sindaco di Vezzano Stefano Vescovi (foto) interviene dopo l’ennesimo incidente sulla statale 63 con il coinvolgimento di un pedone. Venerdì mattina, come riferito nell’edizione di ieri, un ragazzino di 15 anni era stato investito da un’auto mentre stava attraversando la statale in via Roma Sud. La scorsa settimana un uomo era stato travolto da un’auto sempre nel capoluogo. Molti pure gli episodi simili avvenuti nel passato. Da tempo i cittadini chiedono provvedimenti. "Ribadiamo l’attenzione e sensibilità del Comune sulla statale – dice il sindaco Vescovi –. Ricordo che a Vezzano e a La Vecchia abbiamo già potenziato, con l’illuminazione, alcuni attraversamenti pedonali. A La Vecchia abbiamo compiuto la sostituzione dei vecchi lampioni con lampade a Led per aumentare la sicurezza. La riqualificazione dell’illuminazione sarà attuata anche a Vezzano. Le normative impediscono velox o tutor fissi".

Il sindaco spiega poi che "stiamo attendendo, come promesso ai residenti, da mesi l’autorizzazione di Anas per collocare dei paletti pedonali in via Roma Sud, utili per dividere la sede stradale dall’area pedonale. Stiamo aspettando Anas: una richiesta fatta prima dell’estate, con sopralluogo con Anas a luglio dove nulla era stato eccepito. Siamo ancora in attesa con solleciti costanti. Siamo su un’arteria nel centro del paese con 15mila auto al giorno". Il primo cittadino sottolinea inoltre che a La Vecchia è in definizione la progettazione dei marciapiedi. "Sulla rotonda – osserva Vescovi – da realizzare a La Vecchia, all’incrocio per Montalto, il silenzio di Anas, dopo aver dichiarato che avrebbe proceduto, è avvilente. Rallenterebbe ovviamente il traffico". In merito ai controlli, il sindaco garantisce che la polizia locale è impegnata "ogni giorno nei pressi del polo scolastico all’uscita-entrata degli studenti. Servirebbe un presidio fisso delle forze dell’ordine sulla SS63, ma è impossibile ottenerlo".

Matteo Barca