Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 mag 2022

"Lasciato in un angolo a urlare di dolore"

Arriva di notte con una colica renale, una terapia antidolorifica controversa, ore di attesa per la visita finché rinuncia e torna a casa

17 mag 2022

Troppi pazienti rispetto al numero di medici specialisti in servizio: così rivolgersi al Pronto soccorso rischia di trasformarsi in un calvario. E’ l’esperienza che racconta Paolo Bernardi, 58 anni, residente a Reggio. Da 27 anni soffre di nefrocalcinasi bilaterale, con una serie infinita di coliche renali (nel 1997 dovette affrontare ben 14 ricoveri e tre interventi con la ricostruzione del rene sinistro). Giovedì a mezzanotte l’ennesima, fortissima colica lo costringe a recarsi al pronto soccorso del Santa Maria Nuova: "Ero piegato in due dal dolore, gridavo, ma ho dovuto aspettare 40 minuti per avere una flebo di paracetamolo che non serve a nulla e poi insistere altri 50 minuti perché mi facessero quella di ketoprofene, come è prassi che qualunque medico conosce per calmare una colica renale. Poi ho atteso per ore di essere visitato, finché ho rinunciato e sono tornato a casa". Ora Bernardi ha chiesto all’Ausl il rimborso dell’ecografia fatta il giorno dopo in un laboratorio privato. "Ma voglio andare avanti - dice - agire per vie legali. Però da solo sarebbe la mia parola contro la loro. Per questo voglio fare una class action e chiedo a tutti coloro che hanno vissuto esperienze negative al pronto soccorso di contattarmi". Chi vuole può scrivere una mail al resto del carlino (cronaca.reggioemilia@ilcarlino.net), la gireremo a Bernardi. L’Ausl replica che è stato corretto somministrare il paracetamolo ("come previsto dal protocollo di gestione del dolore", dopo quel trattamento si è passati "da codice 10 a codice 8") e che il caso è stato gestito in modo adeguato. Ma conferma le difficoltà del servizio: "Dispiace che l’attesa per la visita medica sia stata prolungata, ma non è dipesa dalla disorganizzazione del servizio, bensì dalla sproporzione tra numero di cittadini al pronto soccorso e numero di medici specialisti in servizio. I Pronto Soccorso sono ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?