Legacoop al Malaguzzi. Un gruppo da 6,6 miliardi

L’organizzazione rappresenta oltre trecento realta su tre province. Ferrari: "Non forniamo solo servizi, siamo un’opportunità imprenditoriale".

Legacoop al Malaguzzi. Un gruppo da 6,6 miliardi

Legacoop al Malaguzzi. Un gruppo da 6,6 miliardi

Le cooperative di Legacoop Emilia Ovest si sono ritrovate in assemblea al Centro Internazionale Malaguzzi. L’organizzazione rappresenta 300 cooperative tra le province di Reggio, Parma e Piacenza. Le associate di questa area sviluppano complessivamente un valore della produzione consolidato di 6,6 miliardi di euro dando occupazione a 56mila persone. I soci sono 105mila, a cui si aggiungono i 280mila soci nell’area Emilia Ovest della cooperazione di consumo.

L’evento si è aperto con la relazione del presidente Edwin Ferrari che ha focalizzato il suo intervento sui temi cruciali, rispetto ai quali la cooperazione gioca un ruolo determinante: welfare e comunità. "Il progressivo invecchiamento della popolazione e la caduta della crisi delle entrate previdenziali dello stato – dichiara Ferrari – portano a una crescente risposta di welfare privato perché quello pubblico non riesce nel tempo a mantenere i livelli quantitativi e qualitativi della propria offerta. La forma cooperativa è per definizione costituzionale, ruolo storico e forma societaria, la risorsa più idonea ad affiancare il pubblico, in modo equo, sostenibile e competente".

"Ma la cooperazione non è solo una risorsa nel fornire risposta sul fronte dei servizi e della cura delle persone – ha aggiunto – svolge una funzione storica nella composizione della popolazione attiva della società. Dobbiamo essere più incisivi nel valorizzare il ruolo della forma cooperativa come opportunità di lavoro, e anche del fare impresa. Dobbiamo promuovere le possibilità di gratificazione professionale e imprenditoriale che offrono le nostre imprese".