"Lidl, orari inconciliabili con la routine"

"Lidl, orari inconciliabili con la routine"

"Lidl, orari inconciliabili con la routine"

Il movimento ’Democrazia sovrana e popolare’ di Reggio, con il coordinatore Alberto Fontanesi, manifesta solidarietà ai dipendenti della Lidl impegnati in una vertenza sindacale su orari e condizioni di lavoro. E ieri in sciopero nella sede di via Piccard. "Ci uniamo alla lotta delle donne, mamme e lavoratrici della Lidl, perché é la lotta di tutte le persone che hanno ancora voglia di vivere e non di essere schiavizzate da un sistema che vede libertá solo per i grandi gruppi finanziari che sfruttano il popolo". Aggiungono da Rec-Reggio Emilia in Comune: "Lo sciopero dei lavoratori della Lidl fa parte di proteste per l’inaccettabile imposizione da parte del supermercato di orari inconciliabili con la normale routine di vitalavoro di addetti, soprattutto donne. La grande distribuzione da anni scarica sui lavoratori la folle corsa al ribasso. Un prezzo finale conveniente per il consumatore ma pagato da agricoltori, operatori della logistica e dei supermarket. Il risultato non ci piace, perchè questa filiera è basata ingiustizia, scarsa qualità e insostenibilità ambientale".