L’obiettivo di Codazzi sui borghi di Vezzano

Stasera a Guastalla il fotografo presenta il suo ultimo progetto. Nel volume ci sono anche tantissime immagini di altri autori.

L’obiettivo di Codazzi sui borghi di Vezzano

L’obiettivo di Codazzi sui borghi di Vezzano

Stasera alle 21 nella sala dell’Antico portico di palazzo ducale, a Guastalla, il fotografo Giuseppe Maria Codazzi presenta il progetto ’Il Paese. Percorso fotografico tra i borghi del Comune di Vezzano sul Crostolo’.

Un incontro organizzato dal Circolo Fotografico Maldotti per incontrare il noto fotografo reggiano e altri appassionati di fotografia, che hanno frequentato i suoi corsi e hanno realizzato il suo progetto editoriale.

L’incontro viene introdotto da Lino De Marinis. Il progetto si compone delle fotografie di Elisabetta Agostini, Paolo Bondavalli, Michele Cepelli, Matteo Colla, Daniela Dall’Aglio, Annunziata Davoli, Maria Teresa Fontana, Luigi Menozzi, Stefano Meschieri, Sandro Pezzi, Marco Reverberi e Daniela Storchi, oltre che dello stesso Codazzi.

Il progetto è stato avviato nel 2017. "Nei miei corsi di fotografia – spiega Codazzi – ho sempre cercato di realizzare un catalogo con le fotografie dei miei allievi. Credo, infatti, che sia più importante lasciare una traccia stampata del proprio lavoro perché della sola esposizione dei lavori in una mostra rimane un ricordo inevitabilmente più labile. Al termine di uno degli ultimi corsi con i ragazzi ho parlato lungamente del lavoro di Paul Strand e Cesare Zavattini a Luzzara e del libro che ne è seguito: Un Paese. Ho deciso di tentare di realizzare un lavoro simile e ho cercato di scegliere un luogo delle nostre colline che fosse un po’ appartato: Pecorile. È stato un successo, accolto con entusiasmo".