Locale devastato per cinque euro

Il titolare della pizzeria derubata: "Hanno portato via poche monetine". Un altro furto tentato a Montecavolo

Locale devastato per cinque euro

Locale devastato per cinque euro

"È da 19 anni che siamo aperti ed è la prima volta che ci capita una cosa del genere. Per portarsi via pochi spiccioli mi hanno completamente distrutto la porta d’ingresso". Così ieri Antonio, contitolare della Cassano’s Pizza di via Prampolini (da tutti conosciuta come "al portichetto"), commentava la spaccata che il suo ristorante da asporto ha subito lunedì notte ad opera di ignoti ladri che poi si sono spostati a Montecavolo per tentare "un bis" in un bar peraltro già colpito la scorsa settimana. Erano circa le 3 di notte quando una persona che abita di fronte ai portici castellesi ha sentito un forte rumore, si è sporto dalla finestra: vedendo dei movimenti strani nella pizzeria ha subito telefonato al 112. La centrale operativa del Comando provinciale dei carabinieri ha inviato sul posto una pattuglia, ma i malviventi erano già scappati. "Hanno preso un tombino stradale di ghisa e lo hanno scaraventato contro la porta che, pur essendo anti-sfondamento, è andata in mille pezzi. Quando sono arrivato c’era il pavimento completamente coperto di vetri. I carabinieri pensano che si sia trattato di una banda di slavi", racconta Cassano scuotendo la testa: "Mia moglie, Patrizia Comastri, mi ha sostituito alle 5 del mattino, e adesso sono qui che aspetto che vengano a sostituire la porta. Per fortuna siamo assicurati. Hanno portato via sì e no 5 euro in monetina che tenevo nel registratore di cassa". Molto più ingenti i danni al locale, molto amato dai castellesi. I ladri sicuramente sono professionisti; sorprende il loro sangue freddo dato che hanno agito tra le case, a due passi dal Municipio, sulla strada principale di Quattro Castella, per poi spostarsi di pochi chilometri e prendere di mira un noto bar in centro. Sulla vicenda i carabinieri che hanno curato il primo intervento, hanno avviato indagini a carico di ignoti per il reato di furto aggravato.

Francesca Chilloni