L’omicida Racz compagno di cella di Danish. Voleva parlare

L’avvocato Enrico Della Capanna, codifensore dei genitori di Saman Abbas, ha chiesto che siano sentiti i detenuti che hanno condiviso la cella con Danish Hasnain, in particolare lo slovacco Milan Racz. Quest’ultimo è stato condannato in primo grado a 23 anni per l’omicidio di Aniello Iazzetta avvenuto a Reggio. La Corte ha detto che anche Racz ha domandato di conferire "per rilasciare dichiarazioni sull’omicidio di Saman". Secondo la Corte, però, "entrambe le richieste sono generiche e non risultano attività integrative del difensore volte a vagliarne la rilevanza": è stata esclusa la loro ammissione come prove nel processo. Un detenuto di Modena ha inviato una lettera relativa alle dichiarazioni che resero di recente due carcerati su Danish Hasnain. Lui ha scritto di aver saputo che il padre di Saman era a Modena, di avere dubbi sul loro racconto e di voler parlare con il gip. La missiva non è stata ritenuta meritevole di approfondimento. È stata poi revocata l’ammissione come teste di Zaman Fakhar, fratellastro di Shabbar Abbas, che è andato in Spagna.

al.cod.