L'incidente e la vittima: Luigi Vista
L'incidente e la vittima: Luigi Vista

Reggio Emilia, 5 maggio 2021 - Tragico incidente ieri all’ora di pranzo alla periferia di Reggio. A terra senza vita, è rimasto un ragazzo di 22 anni, Luigi Vista, di professione pasticcere a Rubiera, ma residente a Reggio con la famiglia. L’esatta dinamica è ancora al vaglio degli agenti della polizia Locale intervenuta sul posto per compiere i rilievi di rito, ma quello che è certo è la collisione, frontale, tremenda tra un autotreno e la Fiat Punto grigia metallizzata con alla guida appunto, il giovane.

Altro schianto fatale: un morto e due feriti a Bagno

La tragedia Incidente mortale a Reggio Emilia: ragazzo di 22 anni muore nel frontale tra auto e camion

L’impatto è stato fortissimo, con la vittima deceduta praticamente sul colpo. Sono le 12.35, quando in via Bocconi, nella zona di San Maurizio, in quella bretella d’asfalto che collega la via Emilia che unisce Modena a Reggio al tratto che porta verso il Centro Storico della città, passando sotto alla tangenziale, la Fiat Punto con alla guida il ragazzo (l’auto, probabilmente quella dell’azienda di termoidraulica della famiglia, dalle scritte presenti sulla carrozzeria) di ritorno dal turno di lavoro in quel di Rubiera, c’è chi dice per un sorpasso azzardato, chi, addirittura per un malore (ma solo le autorità potranno fare luce completa sull’accaduto), chi per una distrazione ha scartato verso il centro della strada, andando a colpire frontalmente un camion che proveniva in direzione opposta.

L’impatto, fortissimo, anche per la importante differenza di portata tra i veicoli coinvolti, ha lasciato a terra numerosi detriti, ma ha di fatto sbalzato l’autovettura sul ciglio della strada dalla parte opposta, quasi sul ciglio della strada, delimitata, in parte, anche da un guard rail. Il ragazzo, di fatto già esanime, è rimasto incastrato dentro l’abitacolo, mentre il camion ha subito dei danni alla parte anteriore della motrice, ma l’autista, un uomo di 48 anni, è rimasto illeso.

Immediato è stato l’allarme dato agli operatori del 118, accorsi con ambulanza e automedica dall’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio. In via Bocconi è arrivata anche una squadra dei vigili del fuoco, con il compito di estrarre il corpo del ragazzo. Operazione non facile, visto il danno provocato dall’impatto e dallo stato dell’auto. Le attività di estrazione sono state compiute una volta che gli operatori del 118 ne avevano constatato il decesso.

La salma del ragazzo, è stata portata all’obitorio del nosocomio cittadino, con i genitori (da quanto appreso, il papà di Luigi, lavorava nell’attività di termoidraulica in via Paradisi), e sono stati avvisati soltanto nel pomeriggio dove sono stati accompagnati per il riconoscimento della vittima, una volta che è stata ricomposta. Mentre, come detto, la polizia locale era intenta a compiere i rilievi di legge ed a compiere le prime indagini per appurare eventuali responsabilità sull’accaduto, l’Anas ha proceduto a comunicare la chiusura del tratto di strada di via Bocconi, oltre alla chiusura dello svincolo dell’uscita numero 1 della tangenziale di Reggio. Rimasta interdetta al traffico per tutto il tempo necessario al compimento dei rilievi di legge ed alle operazioni necessarie per liberare le carreggiate dai veicoli incidentati.