Lunedì l’addio ad Antonio Camboni, il motociclista 35enne

Lunedì l’addio  ad Antonio Camboni,  il motociclista 35enne

Lunedì l’addio ad Antonio Camboni, il motociclista 35enne

E’ stato concesso ieri pomeriggio il nulla osta per i funerali di Antonio Camboni, 35 anni, coinvolto una settimana fa in uno scontro tra la sua moto e un’auto, in via Cattanea a Reggiolo. L’addio lunedì alle 10 nella chiesa di Novellara. Antonio è deceduto tre giorni dopo per le gravissime ustioni riportate nell’incendio seguito allo scontro. La camera ardente viene allestita dalle 17 di oggi alla Casa funeraria Città di Guastalla.

Antonio Camboni, originario di Novellara, per qualche tempo aveva abitato a San Rocco di Guastalla, poi si era trasferito a Suzzara di Mantova, dove viveva con la moglie Elisabetta, i giovanissimi figli Emma e Alessandro, di 7 e 9 anni. Lascia pure la sorella Marika, il fratello Giuseppe, i genitori Pietro e Francesca, altri parenti. Proprio a moglie e figli ha rivolto un ultimo saluto e un messaggio d’affetto, prima di perdere i sensi, davanti ai medici che tentavano in ogni modo di salvarlo. Lavorava dal 2020 alla Simol di Luzzara, come operatore al reparto montaggio, stimato da tutti i colleghi. Sono avviate azioni di solidarietà e raccolta fondi per aiutare la sua famiglia.