Massacrato di botte nella sua abitazione. Gravissimo un 63enne, caccia all’aggressore

Giallo a Morsiano dove ieri sera un vicino ha trovato l’uomo a terra, privo di sensi e col volto tumefatto: sarebbe stato preso a bastonate. La vittima è stata portata in elicottero al Maggiore di Parma dove è ricoverata in Rianimazione. Si pensa a una ’spedizione punitiva’.

Massacrato di botte nella sua abitazione. Gravissimo un 63enne, caccia all’aggressore

Massacrato di botte nella sua abitazione. Gravissimo un 63enne, caccia all’aggressore

Grave e per molti versi ancora misterioso episodio di cronaca ieri sera a Morsiano, frazione di Villa Minozzo. Un uomo è stato trovato all’interno della propria abitazione privo di conoscenza; ora è in gravissime condizioni nella rianimazione di Parma, dove è stato portato in elicottero. Il volto tumefatto e le numerose ferite lasciano pensare che sia rimasto vittima di un furioso pestaggio a bastonate; accanto al ferito, una pozza di sangue ormai rappreso, segno che la vittima si trovava a terra da tempo. È stato un vicino, verso le 20, a trovarlo a terra, supino. Nessuna traccia dell’aggressore, ora ricercato dai carabinieri di Villa Minozzo e dal nucleo operativo di Castelnovo Monti chiamati a intervenire sul posto. Bersaglio della violenza è un 63enne, non originario del luogo. Qualche anno fa ha preso casa nell’ex caseificio dismesso: un luogo appartato vicino al cimitero. La vittima ha problemi psichiatrici. In zona nessuno – anche in ragione della modesta condotta di vita dell’uomo – pensa che la violenza si sia scatenata durante un tentativo di rapina; potrebbe trattarsi di una ’spedizione punitiva’ ordita da qualcuno. Spetterà ora agli inquirenti fare luce sulle motivazioni che hanno portato alla cieca violenza e dare un nome al responsabile.