Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Mediopadana a Reggio Emilia: presto nuovi bar, ristoranti e una farmacia

Accordo per il potenziamento dei servizi e degli accessi. Ministero e Rfi stanziano 11 milioni, siglata oggi l'intesa a Roma

daniele petrone
Cronaca
La stazione Mediopadana progettata dall'archistar Santiago Calatrava
La stazione Mediopadana progettata dall'archistar Santiago Calatrava

Reggio Emilia, 13 aprile 2022 – Un investimento di 11 milioni di euro per potenziare la stazione alta velocità Mediopadana di Reggio Emilia. È quanto sottoscritto oggi a Roma, tramite un ‘accordo di programma’, siglato da Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile, Rfi-Rete Ferroviaria Italiana, Regione Emilia-Romagna e Comune di Reggio Emilia.

L’intesa prevede la realizzazione delle opere di completamento del sistema di accessibilità dei viaggiatori sul fronte Est della stazione, con un’offerta aggiuntiva di sistemi di risalita – ascensori e scale mobili – ed una nuova hall di ingresso, ma anche un parcheggio custodito per biciclette. Un investimento complessivo, a carico di Rfi, di 3 milioni di euro.

Il secondo impegno prevede lo sviluppo della progettazione definitiva ed esecutiva entro la fine del 2022 e la realizzazione, nel 2023, delle opere di completamento degli ambienti della Stazione presenti nel sotto-viadotto con un investimento complessivo, da parte del Ministero, pari a 8 milioni di euro. Sui 10.800 metri quadrati di superficie, solo 1.800 metri quadri sono occupati a livello commerciale. Fra i servizi alla clientela si prevede la realizzazione di bar, ristoranti, farmacia, rent a car (noleggio auto), luoghi di incontro.

Tra gli obiettivi vi è anche la creazione di un nodo culturale che, grazie all’allestimento di spazi museali ed espositivi, valorizzi la Stazione in quanto opera d’arte e, al contempo, contenitore di arte ed eccellenze. Una sorta di ‘fuori salone’ delle principali fiere ed esposizioni museali, e un luogo di incontro in grado di esporre le peculiarità del territorio: dalla meccanica alla moda, dall’agroalimentare all’educazione, dalla cultura al turismo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?