È stato richiesto l’intervento di quattro agenti della polizia
È stato richiesto l’intervento di quattro agenti della polizia

Reggio Emilia, 20 agosto 2019 - Una morte improvvisa, parenti inferociti, e l’intervento della polizia. Sono stati attimi di grande tensione all’ospedale Santa Maria Nuova ieri intorno alle 19,30, quando è stato richiesto l’intervento di quattro agenti della polizia, muniti di manganello, per sedare cinque uomini di origini marocchine che erano andati in escandescenza.

Tutto nasce pochi minuti prima. Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia, i cinque stranieri avrebbero portato un connazionale in Pronto Soccorso, lamentando un malessere importante. Ma la lista d’attesa di prassi si sarebbe protratta per oltre un’ora. All’aggravarsi della situazione l’uomo (di cui non è stata resa nota l’età) è stato portato immediatamente al reparto di emodinamica in condizioni di emergenza, dove non è stato possibile evitare il decesso. Ci sarebbe questo dietro la sfuriata dei cinque originari del Marocco, che hanno preso a pugni porte e muri andando in escandescenza, tanto da richiedere il massiccio intervento della polizia. Dopo attimi concitati, la situazione è rientrata alla normalità. E così è stato possibile anche vedere la vittima in un momento di commozione.

Sull’episodio però saranno al vaglio indagini interne. Sui tempi d’attesa non sono state fornite indicazioni certe dall’Ausl, mentre il decesso in emodinamica risulta confermato. Secondo l’azienda sanitaria, l’uomo è stato trasportato nel reparto in condizioni critiche per un delicato intervento, che purtroppo non è bastato a salvare l’uomo.