Nasce Casa Saman. Ospiterà le giovani bisognose di aiuto

Il Comune di Novellara istituisce il Fondo Saman per donne vittime di violenze. Inaugurata "Casa Saman" a Correggio, in memoria di Saman Abbas, offrendo sostegno a minori in difficoltà psicologica.

Nasce Casa Saman. Ospiterà le giovani bisognose di aiuto

Nasce Casa Saman. Ospiterà le giovani bisognose di aiuto

Dopo il Fondo Saman, che il Comune di Novellara ha istituto per finanziare interventi e iniziative a favore di progetto per donne vittime di violenze e soprusi, in particolare in ambito familiare, ieri a Correggio è stata inaugurata "Casa Saman", una struttura residenziale situata in via San Martino, che prende il nome dalla giovane pakistana Saman Abbas, uccisa a soli 18 anni di età, nel 2021 a Novellara, per aver cercato di avere una vita libera e non succube dalle imposizioni della sua famiglia.

"Casa Saman" è una struttura di accoglienza gestita dalla cooperativa sociale L’Ovile. Si tratta di un luogo in cui fornire un adeguato sostegno ai minori in situazioni di forte disagio psichico e/o psicologico. Valerio Maramotti, presidente della coop L’Ovile, spiega come "questo progetto rappresenta una risposta concreta alle esigenze espresse dalla comunità locale, offrendo un ambiente sicuro per i minori che devono affrontare difficoltà di natura psichica o psicologica".

"Casa Saman" può ospitare fino a nove minorenni. All’inaugurazione presenti anche il sindaco correggese Fabio Testi, il prefetto Maria Rita Cocciufa, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. Non è casuale la scelta del luogo: un quartiere tranquillo ma anche nelle immediate vicinanze del centro cittadino e di servizi come scuole, punti di aggregazione, impianti sportivi e strutture sanitarie, assicurando pure comodo accesso ai mezzi pubblici che collegano il resto del territorio". Antonio Lecci