Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

Nel seggiolino in auto c’è la droga: arrestato

Nei guai un ragazzo di 24 anni nei pressi dello stadio Mirabello. In casa trovati altra cocaina. e più di 5mila euro in contanti

14 giu 2022

Droga nel seggiolino dei bambini dove pensavano che le forze dell’ordine non sarebbero mai andate a frugare. Non è riuscito a farla franca un pusher di 24 anni, residente in città, sorpreso e arrestato nei giorni scorsi dagli agenti della questura di Reggio. La zona in cui è stato catturato è stata quella dello stadio Mirabello, dove tra segnalazioni di cittadini, appostamenti, pedinamenti degli investigatori della Squadra mobile è risultata essere una zona con una discreta compravendita di sostanze stupefacenti. Gli agenti, una volta raccolte testimonianze e informazioni, sono andati praticamente a colpo sicuro: hanno bloccato venerdì mattina la macchina del presunto spacciatore. Durante la perquisizione è emerso che all’interno del seggiolino per bambini installato sull’autovettura erano nascosti tre involucri sigillati contenenti 22 grammi di cocaina.

Si è proceduto a quel punto alla perquisizione domiciliare, convinti che si sarebbe scoperto altro. E infatti nell’abitazione sono stati rinvenuti altri due etti di cocaina e 5.565 euro in contanti, verosimilmente frutto dell’attività illecita. Inoltre sono spuntati 22 grammi di marijuana nascosti in cucina.

A quel punto c’erano insomma tutti gli elementi per procedere all’arresto: il ragazzo è stato condotto in carcere per spaccio, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il 24enne Hank Mehemeti, incensurato di origine albanese, ieri mattina è comparso davanti al giudice Andrea Rat per l’udienza di convalida dell’arresto, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Per lui il pm ha chiesto la custodia cautelare ai domiciliari. L’avvocato difensore Carmen Pisanello si è detta d’accordo. Il giudice Rat ha accolto le richieste e ha disposto i domiciliari in attesa del processo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?